Case ecologiche: l’importanza degli impianti per il risparmio energetico

Blog Biocasanatura


Home » Blog » Case ecologiche: l’importanza degli impianti per il risparmio energetico

La filosofia su cui si basa la costruzione delle case ecologiche Biocasanatura è strettamente connessa al tema del risparmio energetico, a cominciare dall’utilizzo di un materiale naturale come il legno, perfetto termoisolante che mantiene l’abitazione calda in inverno e fresca in estate. Per garantire una riduzione dei consumi dell’edificio però, parallelamente alla scelta dei materiali, è necessaria anche una fase di progettazione ancora più specifica. Questa fase si avvale di strategie basate sulla ricerca delle componenti costruttive: da una parte la scelta dell’involucro dell’edificio, dall’altra la scelta di migliorare gli impianti.

Dopo aver analizzato le caratteristiche e i vantaggi della scelta riguardo l’involucro dell’edificio, soffermiamoci ora sul miglioramento tecnologico degli impianti, che tende a realizzare macchinari che riducono il consumo di energia elettrica. Si tratta di soluzioni tecnologiche efficienti, di impianti che utilizzano energie rinnovabili, legati quindi al concetto di “vivere eco-compatibile”. Tra gli esempi più comuni ricordiamo i pannelli fotovoltaici, gli impianti geotermici, ma anche gli impianti eolici, che al momento non sono ancora applicabili a livello di impiantistica domestica.

Le strategie impiantistiche per il risparmio energetico

Sono molteplici quindi le strategie per migliorare il sistema impiantistico di case ecologiche. Tra queste, l’utilizzo di pompe di calore polivalenti: si tratta di macchinari che recuperano il calore in eccesso e lo accumulano sottoforma di acqua calda sanitaria, utilizzabile per docce e lavandini. Oppure l’installazione di impianti fotovoltaici, che utilizzano l’energia solare tramutandola in energia elettrica. In quest’ultimo caso, l’utilizzo di una copertura di colore chiaro permetterà alla luce del sole di essere maggiormente riflessa sul tetto della costruzione, e conseguentemente di essere captata con più facilità dagli impianti fotovoltaici. Infine, è importante scegliere l’impianto corretto in base a un’analisi della destinazione d’uso dell’abitazione, per evitare inutili dispersioni di energia.